Salerno: Fondi UE, De Luca incontra i sindaci e lancia la sfida alla Regione

Accesa riunione questa mattina presso la Sala Giunta del Comune di Salerno. Una delegazione di circa una 50ina di sindaci del territorio, compreso il primo cittadino di Salerno De Luca, ha fatto il punto sulla questione dell'utilizzo dei fondi europei e in particolare sull'iniziativa di De Luca di adire le vie legali, presentando un ricorso al TAR rispetto al bando regionale di dicembre.

De Luca nel corso della riunione ha voluto chiarire che, con il ricorso al TAR non ha voluto chiedere nessuna sospensiva del bando regionale di dicembre ma ha voluto battersi per ottenere una tutela giudiziale, anche a titolo di risarcimento compensativo, anche per le future programmazioni di fondi europei. Chiarito questo De Luca ha lanciato una vera e propria sfida alla Regione Campania sulla scia dell’efficienza, della concretezza e della trasparenza, in quattro punti.

– Si dica subito a quanto assommano le risorse effettivamente disponibili, garantendo che questa modalità di impiego dei fondi sia condivisa dal governo e dall’Unione Europea.-

Siano emessi entro un mese i decreti di finanziamento dei 530 progetti già dichiarati “coerenti”, con relativa certificazione sulla cantierabilità.

– Siano garantiti tempi certi nell’erogazione dei finanziamenti, e nei successivi pagamenti degli stati d’avanzamento. Tempi dilatati renderebbero impossibile il rispetto della scadenza di dicembre 2015 per la spesa, e metterebbero a rischio i bilanci dei comuni.

– Si quantifichino le risorse impegnate per i grandi progetti privi di cantierabilità, e si destinino queste risorse ai progetti già presentati da anni alla Regione nell’ambito del parco progetti.

 De Luca ha già annunciato che, presto, in occasione di una prossima iniziativa saranno illustrate proposte concrete per l’uso dei fondi europei.

Lascia un Commento