SALERNO – Finanza sequestra beni per 25 mln di euro ricolducibili ad Antonio Campione

Duro colpo alla criminalità organizzata da parte della guardia di finanza di Salerno, che ha sequestrato beni immobili, imprese, autovetture e conti correnti riconducibili ad Antonio Campione, imprenditore di Battipaglia, già condannato per riciclaggio nel processo “California” per aver reinvestito i proventi illeciti del “clan maiale”, operante nell’intera Piana del Sele. Il sequestro di oggi, che si aggiunge a quello già eseguito nel corso del 2008, è conseguente ad un meticoloso lavoro di ricostruzione che ha consentito di accertare le modalità attraverso cui l’imprenditore aveva accumulato un ingente patrimonio, reinvestendo milioni di euro derivanti dalle estorsioni e dall’usura messe in atto dal “clan maiale”. Il valore dei beni sequestrati ammonta a circa 25 milioni di euro.

 

Lascia un Commento