Salerno, file pedopornografici trovati nel pc del terrorista arrestato a Bellizzi

L’indagine puntava sull’attività con finalità terroristica per la quale era stato arrestato, ma la Procura di Salerno, cercando tra file audio e immagini nel pc di Djamal Eddin Ouali, il 40enne algerino arrestato lo scorso anno a Bellizzi, ha scoperto ben 6mila file pedopornografici. 

L’uomo era stato estradato lo scorso aprile in Belgio dopo essere stato arrestato dagli uomini della Digos a Bellizzi. Su di lui pendeva, infatti, un mandato europeo con l’accusa di far parte di un’organizzazione criminale che produceva documenti falsi, alcuni dei quali sarebbero stati utilizzati dai terroristi coinvolti nelle stragi di Parigi e di Bruxelles.

Gli uomini della sezione antiterrorismo della Procura di Salerno che continuano a svolgere approfondimenti su eventuali contatti dell’uomo con persone ancora residenti in Italia, hanno trovato foto in cui sono protagonisti bambini e bambine in tenerissima età. Lo scrive Il Mattino

Lascia un Commento