SALERNO – Feneal Uil preoccupata per i lavoratori del cantiere A3

Forti preoccupazioni dal sindacato degli edili della Uil di Salerno per il destino dei circa 140 operai impegnati nella ultimazione del lotto Contursi – Sicignano, della Salerno-Reggio Calabria, appaltato dall’Anas ed aggiudicato alla Pizzarotti S.P.A che a sua volta ha affidato in subappaltato ad un’altra società che però è stata allontanata dall’ANAS su nota della prefettura di Napoli. Si sospettano infiltrazioni malavitose. Secondo la Feneal Uil la legalità e l’etica sono il perno centrale attorno al quale far ruotare il sistema appalti; se esistono i presupposti è doveroso allontanare le imprese, afferma il segretario della Feneal, Luigi Ciancio ma, aggiunge è un istituto datato e spesso inefficace, che genera controversie giuridiche come dimostrano poi i reintegri nei cantieri delle imprese precedentemente allontanate, mettendo lo Stato contro se stesso. Alle forze politiche il sindacato chiede di mettere in agenda l’ammodernamento del sistema appalti pubblici e di regolamentare quello dei privati per rendere efficace il contrasto alle infiltrazioni malavitose che tanti danni arrecano al sistema economico del nostro Paese.

Lascia un Commento