Salerno – Famiglia di rom con un bimbo di due anni viveva nella sporcizia sotto un ponte di via Irno

Quando i vigili urbani hanno portato a termine il blitz, intorno alle 5,30 di questa mattina, non credevano ai loro occhi. Su un materasso tra sporcizia e degrado totale c’era un bimbo di due anni. L’operazione, come molte, è stata coordinata dal comandante Bruscaglin per verificare la presenza di accampamenti abusivi nei pressi dei ponti della città capoluogo. Quando i vigili hanno controllato il ponte della lungoirno hanno trovato nove persone, tra cui un bimbo e un ragazzino di 17 anni, fratelli. I due minori erano con il padre e la madre incinta ed altre persone già note per accattonaggio. 
Da quanto si è saputo, la famiglia romena aveva trovato sotto il ponte una sistemazione provvisoria, tra degrado e sporcizia, in attesa di poter rientrare nel Paese d’origine. Il bimbo e il fratello, visitati da alcuni sanitari, sono stati trovati in buone condizioni di salute e riaffidati ai genitori che già da questa sera si metteranno in viaggio per la Romania.

Lascia un Commento