SALERNO – Falso povero scoperto dai Carabinieri. Era un truffatore

Ufficialmente per il fisco viveva in totale indigenza, in realtà gli investigatori dei Carabinieri hanno scoperto che aveva immobili e conti correnti. Il falso povero, secondo gli accertamenti degli uomini del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Salerno, è il 57enne di Salerno Teddi Antonio Milo nei cui confronti è stato eseguito un provvedimento di sequestro di beni per un valore di circa 300mila euro, emesso lo scorso 31 maggio dal Tribunale di Salerno, su richiesta della locale Procura della Repubblica.

L’uomo annovera numerosi precedenti a suo carico, per reati di tipo appropriativo, con una particolare predilezione per le truffe, reato per il quale è stato più volte sottoposto a procedimento penale e condannato. Il 57enne, che ha trascorso anche un periodo di latitanza in Francia, della durata di quattro anni fino al 2007, secondo gli investigatori, ha evidenziato una situazione patrimoniale incompatibile con i redditi dichiarati tale da rendere ingiustificabili, se non grazie all’illecito accumulo con la complicità della moglie e del figlio, i beni posseduti. Il sequestro ha riguardato un appartamento ed un garage a Pontecagnano Faiano e conti correnti.

Lascia un Commento