Salerno: Fallimento Salernitana, la Procura chiede il rinvio a giudizio per Lombardi

Conclusa l'inchiesta sul fallimento della Salernitana. Il pm di Salerno, Francesco Rotondo ha chiesto il rinvio a giudizio di Antonio Lombardi, all'epoca dei fatti patron del sodalizio granata. 
Tre mesi fa nell'ambito della stessa inchiesta i finanzieri hanno effettuato un sequestro di un milione e 900 mila euro
che, però, tra quote societarie e beni in possesso di Lombardi, non coprirebbe la somma relativa al crac della Salernitana.
Il presidente dei costruttori salernitani è accusato di aver evaso l'Iva sia nel 2009 che nel 2010 per oltre un milione di euro, di cui 283.000 nel 2009 e 869.000 l'anno successivo. Ancora, nel 2010, avrebbe omesso di versare nelle casse dello Stato 743.000 euro a titolo di ritenute e trattamento di fine rapporto. Le quote societarie sequestrate sono relative a varie società che fanno capo all'imprenditore di Vallo della Lucania. Sempre secondo l'accusa, dopo il fallimento della Salernitana calcio 1919, Lombardi avrebbe costituito un trust per tutelare il patrimonio personale da quello societario

Lascia un Commento