SALERNO – Economia, i dati dell’Osservatorio Economico Provinciale IV trimestre 2012

Segno negativo anche negli ultimi 3 mesi del 2012 per l’economia della Provincia di Salerno. Dai dati congiunturali, forniti dal Centro Studi Unioncamere ed elaborati dalla Camera di Commercio di Salerno, emerge che l’industria manifatturiera registra un –10,3% nella produzione e un -10,4% negli ordinativi. Peggiora il fatturato sia interno che estero. Tra i settori è da segnalare la situazione preoccupante delle industrie meccaniche e dei mezzi di trasporto; cenni di ripresa, fra ottobre e dicembre, delle industrie dei metalli rispetto al trimestre precedente. Imprese con meno di 10 dipendenti in forte affanno, mentre le più grandi recuperano leggermente per produzione e ordinativi. Le esportazioni perdono più di tre punti percentuali allontanandosi ancora di più dal risultato positivo che si era registrato a fine giugno.  
Previsioni di un inizio anno positivo solo per le industrie dei metalli, le uniche ad aver chiuso il 2012 con un risultato di relativo recupero. Il resto dei settori è contrassegnato da un sentiment negativo. Tra i più pessimisti gli imprenditori del legno e del mobile. Negativissime le previsione degli artigiani e delle imprese con meno di 10 dipendenti.
L’ultimo trimestre per il commercio al dettaglio si chiude con una variazione del -13,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. A determinare questo risultato è soprattutto il settore non alimentare che perde quasi 5 punti percentuali e si porta a -14,7%. Guadagna poco più di un punto percentuale solo la Grande distribuzione.
Nel complesso i servizi registrano un netto miglioramento rispetto allo scorso trimestre, con il settore informatica e telecomunicazioni che ritrova il segno positivo, +1%. Crisi nel settore delle costruzioni che perde più di 6 punti percentuali.

Lascia un Commento