SALERNO – Eccezionale intervento al Ruggi D’Aragona. Salvate mamma e figlia

Un eccezionale intervento, eseguito dall’equipe della struttura “Gravidanza a rischio” dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Salerno, ha salvato mamma e neonata. La donna è Consuelo Ascolese, 43 anni (nella foto con l’equipe medica) avvocato e già consigliere comunale. Con gravidanza in evoluzione alla 31esima settimana e affetta da una grave patologia legata alla gravidanza, la professionista è giunta in ospedale presentando un quadro clinico complicato anche dalla condizione di forte sovrappeso con un incremento di 45 chili nel giro di pochi giorni. Ricoverata a “Gravidanza a rischio” è stata sottoposta ad esami di laboratorio dai quali è risultata una riduzione delle piastrine e un aumento delle transaminasi, una evenienza molto grave in gravidanza che può portare a pericolose conseguenze sia materne che fetali. Dopo alcuni giorni di terapie intensive è stata operata dal dottor Mario Polichetti coadiuvato dal dottor Carlo De Rosa, con la collaborazione delle ostetriche Marilena Labano e Giovanna Larocca. E’ venuta alla luce, a poco meno di 8 mesi di gravidanza, una bellissima bimba, a cui è stato dato il nome di Anna, del peso di 1 chilo e 820 grammi, affidata alle cure della Terapia Intensiva Neonatale.
”Aver dimesso la signora in buone condizioni e sapere che la piccola Anna sta bene gratifica l’impegno dei miei collaboratori e mio personale nello svolgere il nostro dovere in un settore così delicato”, ha commentato il dottor Raffaele Petta.

Lascia un Commento