Salerno – Due truffe ad altrettante donne anziane sventate

Bilancio positivo della campagna di comunicazione “Difendiamoci” promossa dal Questore di Salerno, Antonio De Iesu per tutelare gli anziani da truffe. Son due infatti i casi di truffe ai danni di altrettante signore anziane che sono state sventate. Nei giorni scorsi una donna salernitana di 71 anni ha ricevuto una telefonata da parte di un presunto agente di una compagnia assicurativa che le ha riferito di dover ricevere dei soldi da parte del figlio a quietanza di una polizza. La donna non si è lasciata convincere a ricevere in casa il truffatore, nonostante questi le abbia passato al telefono un uomo che si spacciava per suo figlio. In seguito, madre e figlio hanno segnalato l’accaduto al 112. Ieri una donna 80enne è stata avvicinata per strada, in Via Carlo Pisacane a Salerno, da un uomo che ha tentato di truffarla chiedendole mille euro quale corrispettivo dell'acquisto di un computer da parte del figlio. Anche in questo caso l'anziana donna non si è lasciata ingannare, rifiutandosi di far salire a casa il truffatore. Anche in questo caso la donna ha denunciato l’episodio al 112. In questo modo gli anziani dimostrano di mettere in pratica i consigli ricevuti dal personale della Questura in occasione degli incontri con persone della terza età, organizzati nel 2013 presso chiese, circoli privati e luoghi di aggregazione. Dopo i recenti episodi di tentata truffa, il Questore di Salerno invita nuovamente le persone anziane a non aprire la porta di casa a sconosciuti, a non cedere mai alle richieste di denaro rivolte loro da sconosciuti, e, in questi casi, a chiamare subito la Polizia telefonando al 112.

Lascia un Commento