SALERNO – Due dipendenti delll’Agenzia delle Entrate indagate per peculato aggravato

Due dipendenti della Direzione Provinciale di Salerno dell’Agenzia delle Entrate sono state sottoposte a misura cautelare dalla Guardia di Finanza di Salerno su ordine del G.I.P. del Tribunale di Salerno, su richiesta della locale Procura della Repubblica. L’accusa è di peculato aggravato, con l’applicazione della misura accessoria dell’interdizione dai pubblici uffici. Le due impiegate, avrebbero utilizzato marche da bollo alterate. Nello specifico, i finanzieri avrebbero appurato che le due donne nell’assolvimento dell’imposta di bollo degli atti privati sottoposti a registrazione avrebbero sostituito l’imposta dovuta nella misura di 14,62 euro, mediante apposizione di marche da bollo 62 centesimi o di 1,62 euro. Inoltre, è stato riscontrato che i bolli apparivano ad arte obliterati in maniera tale da far leggere solo la parte decimale dell’importo assolto. In questo maniera avrebbero provocato allo stato un danno di circa 55mila euro.

 

 

Lascia un Commento