SALERNO – Droga, 26 arresti in corso di esecuzione dalla Squadra Mobile

E’ sfuggita alla cattura una delle 26 persone arrestate questa mattina dalla Squadra Mobile della Questura di Salerno che in collaborazione con i colleghi di Napoli hanno sgominato un’organizzazione criminale dedicata al traffico e spaccio di droga e ben radicata a Salerno, ma anche nei comuni di Baronissi e Pontecagnano. Secondo gli investigatori faceva capo al 68enne salernitano Antonio Noschese che negli anni era riuscito a creare una fitta rete di spacciatori, ma soprattutto aveva allacciato rapporti con la malavita organizzata di San Giovanni a Teduccio e Barra, nel territorio orientale di Napoli. Qui infatti avveniva l’approvvigionamento di cocaina ed hashish da spacciare nel Salernitano. E proprio a Barra e a San Giovanni a Teduccio sono finiti in manette Carmine Bosso, 47 anni, ed il 37enne Giuseppe Sannino. Un altro pregiudicato di 28 anni di Barra è invece sfuggito alla cattura. Secondo il lavoro investigativo svolto dalla squadra mobile della questura di Salerno, l’organizzazione si rivolgeva anche a spacciatori di Battipaglia, dove stamani sono stati arrestati Roul Piano, di 25 anni, e Danilo Raimo, di 29 anni.

Dei 26 indagati, venti sono finiti ai domiciliari, tra cui la figlia ed un nipote di Noschese. All’operazione, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Salerno hanno preso parte oltre cento poliziotti coadiuvati da elicotteri e cani antidroga. Decine le perquisizioni domiciliari che sono state effettuate tra Salerno, Napoli, Battipaglia, Pontecagnano e Baronissi.

Lascia un Commento