Salerno, diminuisce il numero dei bimbi obesi ma è sempre emergenza

In provincia di Salerno diminuiscono i bambini obesi e in sovrappeso, anche se  restano ancora troppi i casi all’interno della popolazione infantile, dove 1 piccolo su 3 mostra ancora problemi con la bilancia e con una corretta alimentazione.

Emerge dai dati di Okkio Salute, piattaforma del ministero secondo cui tra i bambini che risiedono nel territorio di competenza dell’Asl di Salerno, il 3,6% risulta in condizioni di obesità grave, l’8,2 risulta obeso, il 23,7 per cento sovrappeso, il 61,5 normopeso e il 3 per cento sottopeso.

Complessivamente il 36% presenta un eccesso ponderale, che comprende sia sovrappeso che obesità.

Rispetto al 2014 si assiste a una diminuzione significativa della prevalenza di bambini in sovrappeso e obesi. La prevalenza di obesità è maggiore tra i bambini di 8 anni e tra quelli che frequentano scuole in centri con meno di 10 mila abitanti.

Il rischio diminuisce con il crescere della scolarità della madre, dal 17% per titolo di scuola elementare o media, all’11% per diploma di scuola superiore, al 6% per la laurea. 

Quando almeno uno dei due genitori è in sovrappeso, il 22% dei bambini risulta in sovrappeso e il 7% obeso. Quando almeno un genitore è obeso, il 31% dei bambini è in sovrappeso e il 26% obeso.

Lascia un Commento