Salerno, detenuto si fa ricoverare in ospedale poi aggredisce i poliziotti

Ingoia prima delle pile in una cella del carcere di Salerno con l’obiettivo di farsi ricoverare in ospedale e poi, una volta ricoverato al “Ruggi d’Aragona”, ha aggredito con violenza i tre poliziotti penitenziari che lo scortavano.

A darne notizia è Emilio Fattorello, segretario generale del sindacato Sappe, che ancora una volta lancia il grido d’allarme “Siamo alla follia, i nostri agenti vengono trattati come carne da macello e questo non è più tollerabile ed accettabile” così ha detto Fattorello che invoca una ferma presa di posizione da parte dei vertici del ministero della Giustizia. Il detenuto responsabile della grave violenza non sarebbe nuovo a fatti del genere ma, nonostante soffra di problemi psichiatrici, continua a restare in carcere.

Lascia un Commento