SALERNO – Decreto province. Iannone scrive ai parlamentari

Non votare la conversione del decreto legge che stabilisce le “Disposizioni urgenti in materia di Province e Città Metropolitane”, «qualora lo stesso non venga modificato». È la richiesta che il presidente della Provincia di Salerno, Antonio Iannone, ha fatto ai parlamentari salernitani, chiedendo di intervenire con emendamenti che modifichino il testo del decreto, qualora il Governo non presenti di propria iniziativa dei correttivi. “Il testo varato dal Governo, – ha scritto Iannone -, nel nome di una demagogica “spending review”, annulla le Province quale diretta espressione della volontà popolare”. Dal 1° gennaio 2013 saranno soppresse tutte le giunte provinciali e tra il 1° ed il 30 novembre 2013, le elezioni per il rinnovo degli organi delle Province, saranno affidate non più agli elettori ma ai rappresentanti dei Comuni che ricadono nel territorio provinciale. Per Iannone è impensabile che, con un decreto legge, non si permetta ad un’Amministrazione di portare a termine il proprio mandato ed il proprio programma.

Lascia un Commento