SALERNO – De Luca su Radio Alfa, con questa destra rimpiango i fascisti

“Hanno fatto fallire il Cstp, una delle poche aziende in attivo della provincia di Salerno, ora ci provano anche con l’Aser. E’ una banda senza scrupoli quella che opera a Napoli e alla Provincia di Salerno”. Ancora duro l’intervento del sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, nel corso dell’appuntamento settimanale di S come Salerno in onda su Radio Alfa il giovedì alle 15,45. Il tema, infuocato, è quello del sistema del trasporti su cui De Luca, come sempre, lancia accuse e strali velenosi senza remore. Commentando le iniziative dei lavoratori che ieri hanno annunciato l’intenzione di fare presto una “marcia su Napoli”, De Luca afferma che “fanno bene, anzi avrebbero dovuto farlo prima, ma non solo a Napoli ma anche a palazzo Sant’Agostino.
La Provincia ha tolto 2 milioni di euro destinati al Cstp e li ha riversati su aziende private. La Regione, ha concesso 200 milioni di fondi Fas, fondi destinati allo sviluppo di tutta la Regione, quindi anche a noi, per risanare il debito enorme dell’EAV che supera i 500 milioni. Intanto nessuno pensa ad accelerare i tempi per restituire ciò che ci spetta, ovvero i circa 14 milioni di euro che attendiamo da un contenzioso con la Regione”. De Luca, chiude con un forte “di fronte a questa Destra, rimpiango con affetto i fascisti di una volta, in primis il grand’uomo che era Nino Colucci. Lui non si sarebbe mai permesso di creare un seppure minino problema alla gente, togliere la dignità del lavoro come stanno facendo ora”.

Ascolta la puntata in podcasting:

 

Commenti (2)

  1. chibli 28/06/2012
  2. Antua 28/06/2012

Lascia un Commento