Salerno – De Luca a maggio senza stipendio

Il sindaco di Salerno e vice ministro, Vincenzo De Luca, ha detto che il suo stipendio ammonta a 4.800 euro, ai quali va detratta la somma di 3.000 euro per vivere a Roma durante la settimana. De Luca ne ha parlato durante la trasmissione televisiva “Salerno città europea” affermando ironicamente che “tra un’incompatibilità e l’altra saremo impegnati in una vigorosa battaglia affinché lo stipendio di un membro del Governo non parlamentare e non residente a Roma sia equiparato al compenso mensile dei braccianti e manovali agricoli”. Il sindaco viceministro si è anche detto molto ‘desolato’ nel constatare che nel mese di maggio non gli è stato più pagato lo stipendio di sindaco e al tempo stesso non gli è stato pagato quello di viceministro.

Durante il suo intervento a Lira Tv ha espresso preoccupazione anche per il dato relativo all’emigrazione dei nostri giovani. “Io credo, però – ha aggiunto De Luca – che ce la possiamo fare, a condizione che le politiche nazionali aiutino il Sud, ma a condizione anche che sia cancellato il Sud che non riesce a spendere i fondi europei, il Sud delle clientele permanenti, il Sud che adopera le istituzioni come se fossero appendici dei partiti”.

Lascia un Commento