Salerno Day, dieci giorni di eventi per ricordare lo sbarco degli alleati del 1943

Dieci giorni giorni di eventi a Salerno per ricordare l’Operazione Avalanche, lo sbarco degli alleati a Salerno il 9 settembre 1943.

Dall’8 al 17 settembre saranno raccontati i fatti accaduti dal ’43 in poi attraverso fotografie, documenti, mostre e anche una dieta particolare. Il progetto curato dal giornalista Edoardo Scotti è stato presentato a Palazzo di città.

Le location saranno, oltre all’antica piazza dei Barbuti, anche il Teatro Ghirelli e la Tenuta dei Normanni di Salerno ed i Comuni di Pontecagnano Faiano, Cava de’ Tirreni, Paestum, Eboli, Battipaglia e Campagna”.

Il via sarà dato l’8 settembre alle ore 10, con l’intitolazione del Lungomare Belvedere di Pontecagnano Faiano allo Sbarco Alleato e la sfilata dei mezzi militari nella Ztl dell’area archeologica di Paestum alle ore 16, il programma prosegue con altre interessanti iniziative, tra le quali la dieta di guerra, cioè quello che la gente mangiava “sotto le bombe”, nella giornata di domenica 9 settembre.

“Chi non ha memoria del passato – ha commentato il collega Scotti – è costretto a ripetere gli stessi errori – il sogno è creare un unico, grande museo della memoria”.

Lascia un Commento