Salerno, dal 29 maggio al 2 giugno la II edizione del Campionato Mondiale di Vela per non vedenti in barca a vela

E’ stata presentata a Salerno la II edizione del “Campionato Mondiale di Vela per non vedenti in barca a vela senza accompagnatori” in programma dal 29 maggio al 2 giugno, nello spazio acqueo antistante il Lungomare di Salerno tra la spiaggia di Santa Teresa e il porto Masuccio Salernitano.

La regata è aperta ad equipaggi di due atleti velisti non vedenti o ipovedenti, che si affronteranno in scontri diretti tra due equipaggi, fra atleti B1 (ciechi assoluti) e atleti B2 (ipovedenti). Gli skipper, in totale autonomia, navigheranno “pilotati” dai suoni emessi dalle boe posizionate lungo il percorso. Questa formula, ideata dal progetto Homerus, nato nel 1996 e riconosciuto a livello internazionale, consente ai disabili visivi di condurre una barca a vela in autonomia orientandosi con il vento e con i suoni emessi dalle boe di partenza e di bolina.  Ad ogni singolo equipaggio verrà abbinato un alunno dell’Istituto scolastico “Tasso” di Salerno scelto mediante un concorso a tema sulla “diversità”.

Alla presentazione Barbara Albero ha intervistato l’avvocato Giovanni Carrella Presidente dell’Azimut di Salerno

Giovanni Carrella

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento