SALERNO – Da domani il comune diventa baby sitter. E’ la prima volta in Italia

Prende il via da domani l’iniziativa “genitori in libertà", messa in campo dall’amministrazione comunale: il comune, dalle 19 alle 24, di ogni venerdì e sabato, ospiterà gratuitamente i bambini per dar modo ai genitori di potersi concedere qualche ora di relax o una semplice e salutare passeggiata “a due”. I piccoli saranno ospitati in una struttura di casa-famiglia situata a Torrione che è in grado di accogliere, al momento, una cinquantina di bambini. Lo ha detto il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca oggi nel consueto appuntamento con “S come Salerno”, la trasmissione di Radio Alfa in onda il giovedì alle 9,45. “Abbiamo già avuto molte richieste, ha detto il sindaco, ed è chiaro che se dovessimo superare i 100 bambini, necessitando di altri operatori, chiederemo un piccolo contributo. Ma al momento cominciamo così. Gratuitamente”. I genitori che volessere qualche ora di libertà possono avere informazioni attraverso gli uffici dei servizi sociali o sui numeri a disposizione sul sito istituzione del comune di Salerno. Un’esperienza innovativa mai provata finora in Italia, nemmeno nelle “civilissime e a portata di bambini” città dell’Emilia Romagna. “Alle quali, ha ricordato De Luca, pure ci avviciniamo, viste le strutture all’avanguardia di asili nido che abbiamo sul territorio comunale”. Sulla copertura delle spese necessarie per questo servizio (gratuito come detto) il sindaco torna a parlare di un “miracolo salernitano”, snocciolando le cifre investite nel bilancio comunale per i servizi sociali. 13 milioni di euro a sostegno delle fasce deboli. 3 milioni e mezzo solo per gli asili nido.

Lascia un Commento