SALERNO – CSTP. Lavoratori incatetani spostati sotto Palazzo Provincia. Cirielli scrive alla Fornero

Hanno trasferito tenda e catene davanti al Palazzo della Provincia di Salerno i lavoratori dell’azienda di trasporto pubblico Cstp, che sono al loro 12/mo giorno di protesta. I manifestanti, che fino a ieri sono rimasti incatenati intorno al monumento di Piazza Vittorio Veneto, da questa mattina si sono trasferiti sotto Palazzo Sant’Agostino. Per domani sono stati convocati dal Prefetto insieme ai rappresentanti della Provincia e Comune di Salerno.

Intanto il presidente della Provincia di Salerno, Edmondo Cirielli, in una lettera al ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Elsa Fornero chiede l’applicazione dei contratti di solidarietà difensivi per i lavoratori dell’azienda di mobilità salernitana. "In un settore come quello dei trasporti non assistito da ammortizzatori sociali – scrive il presidente della Provincia – tali contratti costituiscono una soluzione ineludibile, in grado di salvaguardare i già precari livelli occupazionali ed assicurare altresì una svolta anche sul piano delle relazioni industriali". Il presidente Cirielli chiede al ministro Fornero di intervenire affinché l’accordo raggiunto lo scorso 11 maggio con la Regione Campania sia finanziato, per la quota di risorse spettanti al Ministero del Lavoro, così da consentire la revoca dello stato di liquidazione del Cstp , azienda nevralgica – conclude Cirielli – per il territorio salernitano.

Lascia un Commento