SALERNO – CSTP, domani assemblea dei lavoratori. Il 4 gennaio referendum aziendale

Dopo le festività natalizie al Cstp è già tempo di decisioni. Domani e dopodomani i lavoratori del consorzio di trasporto pubblico salernitano saranno in assemblea prima a Salerno e poi a Pagani per analizzare e discutere l’accordo trovato con l’azienda e poi sposato dall’assessore regionale al lavoro Severino Nappi per il rilancio aziendale e per gestire gli esuberi. Poi, presumibilmente il 4 gennaio, si andrà al referendum.

Dalla Regione era arrivato l’ok per la cassa integrazione in deroga per quattro mesi per 120 lavoratori. Alla scadenza della Cig toccherà applicare i contratti di solidarietà difensivi di tipo b. L’ipotesi di piano aziendale a cui si è pervenuti dopo una lunga mediazione fra sindacati e azienda, prevede la revoca della disdetta degli accordi di secondo livello, una riduzione del 7 per cento lordo del salario e la sospensione dei ticket mensa per quattro mesi. Ogni tre mesi si procederà poi alla verifica della situazione patrimoniale aziendale per cercare di recuperare le cifre che sarà possibile riguadagnare nel caso dovessero verificarsi le condizioni.
Intanto arrivano buone nuove anche per il pagamento degli stipendi: il prossimo 4 gennaio sarà corrisposta la mensilità di dicembre.

Lascia un Commento