SALERNO – Cstp, altri 13 dipendenti in cassa integrazione

Si è concluso senza nessun accordo tra le parti l’incontro di ieri pomeriggio tra sindacati e commissari liquidatori del Cstp di Salerno sull’applicazione della cassa integrazione, cosa che renderà inevitabile l’apertura della procedura di raffreddamento della controversia in Prefettura. Unica decisione a cui si è arrivati ieri è che sarà ampliato il numero dei dipendenti del Cstp cui si applicherà la Cassa integrazione guadagni.
A partire dal mese di marzo sarà applicata anche ai 13 dipendenti giudicati finora dai liquidatori non assoggettabili, per funzioni ed incarichi ricoperti, al regime di cassa integrazione. Per questi lavoratori, definiti come «il nucleo forte dell’azienda per le mansioni ricoperte» dal presidente dei liquidatori Mario Santocchio, il sistema messo a punto dai vertici del Cstp prevede un giorno di cassa integrazione a settimana, meno di quanto richiesto dai sindacati. Questi ultimi, infatti, chiedevano uno stop di una settimana al mese.

Lascia un Commento