SALERNO – Crollo impalacatura. Cgil, nessuno parli di tragica fatalità

“Nessuno parli di tragica fatalità”. Lo dice il sindacato Cgil in relazione al crollo di un’impalcatura che questa mattina a Salerno ha causato la morte di un’anziana signora che si trovava a passare proprio in quell’istante. Commentando il drammatico incidente, il sindacato ritiene che “le responsabilità di quanto avvenuto vanno cercate oltre che nel comportamento della ditta che eseguiva le operazioni di smontaggio, anche nella quasi totale assenza di controlli che gli organi di vigilanza sarebbero tenuti a fare”. La Cgil si chiede come mai durante una così delicata operazione, che solo aziende con determinati requisiti possono svolgere, una persona si trovasse così in prossimità del cantiere. “Il dramma di stamani a Salerno – secondo la nota del sindacato – ci impone di discutere dell’impatto dei cantieri sul territorio circostante e del disagio che ciò costituisce per la vita del cittadino”.

Lascia un Commento