Salerno, crollo dal viadotto. La Procura apre inchiesta

La Procura di Salerno ha aperto un’inchiesta sul crollo di calcinacci dal ponte autostradale della Salerno-Reggio Calabria, prima dell’imbocco della galleria del Seminario. 

Il fatto è avvenuto lo scorso 10 maggio ed ha comportato non pochi disagi oltre alla preoccupazione per la struttura che attraversa, a diversi metri d’altezza, via Demetrio Moscati. Al momento sono in corso accertamenti sule possibili cause, dalla manutenzione, alle infltrazioni d’acqua ma anche a possibili conseguenze dai lavori di Porta Ovest.

A darne notizia il quotidiano Metropolis. Secondo i tecnici dell’anas, che hanno effettuato i primi rilievi a pochi minuti dal crollo, va esclusa la  scarsa manutenzione del ponte. sono stati i residente della zona a segnala la caduta dei calcinacci dal viadotto all’altezza del distributore di benzina. Immediato l’intervento di vigili del fuoco e carabinieri che hanno bloccato l’accesso al tratto di strada con un conseguente caos per il traffico costretto a lunghe deviazioni. La relazione delle forze dell’ordine è tra i documenti al vaglio dei magistrati.

Lascia un Commento