SALERNO – Crescent. Parole dure del consigliere d’opposizione Celano

Parole dure del consigliere comunale d’opposizione al Comune di Salerno, Roberto Celano, sul caso Crescent. Su Facebook Celano scrive: “Chi strumentalizza il disagio dei lavoratori per fini privatistici e speculativi è miserabile e vigliacco. Certifica, inoltre, che i posti di lavoro creati per la costruzione del Crescent sono precari ed a termine”. Manifestando netta contrarietà all’opera voluta dal sindaco e dalla sua amministrazione, il consigliere Celano sostiene che nella zona più bella della città dovrebbero realizzarsi opere in grado di favorire lo sviluppo di Salerno. “Abbiamo più volte proposto – scrive ancora il consigliere d’opposizione – la realizzazione di un grande acquario sul mare, come quello di Genova, in grado di trattenere in città i crocieristi, di attrarre flussi turistici, di valorizzare il centro storico, di creare ricchezza e veri posti di lavoro duraturi e non precari e temporanei”. Roberto Celano, tra l’altro, dal social network, afferma che “il paragone non può essere tra il Crescent e le Chiancarelle, ma tra un’idea di città volta a favorire interessi privatistici oltre, la cementificazione selvaggia anche su aree demaniali, ed una idea di città tesa alla tutela degli interessi della collettività, del diritto di tutti a vivere in condizioni di serenità in un ambiente non devastato da scelte scellerate e, parole di Celano, soprattutto, indirizzato al vero sviluppo produttivo della città con serie ripercussioni occupazionali.

Lascia un Commento