SALERNO – Crescent, il Consiglio di Stato accoglie il ricorso dei costruttori, riaprono i cantieri

Caso Crescent, la notizia molto attesa da Palazzo Spada è giunta questa mattina a Salerno. E’ ufficiale: il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso della società Crescent srl di riaprire il cantiere per la costruzione dell’edificio disegnato dall’architetto Bofill sul Lungomare di Salerno. I giudici amministrativi hanno accolto il ricorso contro la sospensiva decisa dallo stesso Consiglio lo scorso 6 giugno, accogliendo il ricorso di Italia Nostra e di coloro che sono contro la realizzazione dell’opera. In attesa della decisione nel merito prevista per il prossimo mese di ottobre, il cantiere si può riaprire, come ha confermato ai microfoni di Radio Alfa Elio Rainone, amministratore delegato dell’ATI RCM.
Soddisfatti anche i sindacati degli edili, ma il segretario regionale della Feneal-Uil, Luigi Ciancio, punta il dito contro i ritardi della Giustizia italiana, ricordando che comunque la decisione nel merito di ottobre pesa con una spada di Damocle sull’opera e sui lavoratori.

Lascia un Commento