Salerno: Crescent, come preannunciato da Miccio un avviso di diniego

Il soprintendente Gennaro Miccio ha inviato al Comune di Salerno due relazioni sul caso Crescent. Nella sostanza, come in realtà preannunciato da varie voci di corridoio, si comunica al Comune un preavviso di diniego, invitando la stessa Amministrazione comunale ad aderire alla convocazione di un tavolo tecnico che la Soprintendenza comunicherà entro 10 giorni. Nelle trenta pagine, Miccio contesta al Comune che l'edificio, cosi' come realizzato impedisce la visione del paesaggio della costiera ma non solo.
Non c'è accordo sul tipo di materiale utilizzato che non sarebbe in continuità con gli edifici prossimi. Nella documentazione presentata a Palazzo di Città, inoltre, si parla anche della questione "torrente Fusandola" per il quale
si poteva prevedere un'ipotesi di "rinaturalizzazione".
Ricevuto il preavviso di diniego, il sindaco De Luca ha tenuto questa mattina una lunga riunione con l'assessore all'Urbanistica Mimmo De Maio e il deputato Fulvio Bonavitacola per 
decidere il da farsi.

Lascia un Commento