SALERNO – Crac Amato. Oggi interrogato Morelli

L’ex vice direttore generale del Monte dei Paschi di Siena, Paolo Morelli, questa mattina è stato ascoltato per oltre due ore negli uffici del nucleo tributario della Guardia di Finanza di Salerno. Uscendo non ha rilasciato dichiarazioni ai cronisti. Morelli é indagato per concorso in bancarotta insieme all’ex presidente della banca senese, Giuseppe Mussari e all’ex sindaco Franco Ceccuzzi. “Non abbiamo consegnato documenti, l’interrogatorio è finito ed è tutto secretato”, ha detto l’avvocato Olivo, uno dei difensori di Morelli, spiegando che l’ex direttore Mps, non conosceva Paolo Del Mese all’epoca dei fatti ma era presente solo all’incontro di Roma. Dopo essere stato ascoltato dal procuratore Vincenzo Senatore e il tenente colonnello Antonio Mancazzo, Morelli è andato via a piedi fino alla Stazione ferroviaria di Salerno. Secondo la Procura di Salerno, sia l’ex deputato Paolo Del Mese che gli allora vertici del Monte Paschi di Siena non potevano non sapere, all’epoca del finanziamento concesso dalla banca senese alla Amato Re, nel 2010, per un ammontare di oltre 19 milioni di euro, che la società era sull’orlo del tracollo.

Lascia un Commento