SALERNO – Costringeva la moglie a rapporti sessuali, arrestato 54enne. Attenzioni anche alla figlia

Ha dei contorni squallidi la vicenda emersa lo scorso 4 maggio dopo la denuncia di una donna salernitana sulle violenze subite in silenzio per venti anni dal marito, un 54enne incensurato. L’uomo, che è stato arrestato dagli agenti della Questura di Salerno, la costringeva ad avere rapporti sessuali anche con altri uomini, talvolta anche in cambio di denaro, picchiandola selvaggiamente se la donna rifiutava. Particolari agghiaccianti sono stati svelati questa mattina in conferenza stampa dal Questore De Jesu che ha sottolineato come la situazione sia stata particolarmente delicata e condotta con molta attenzione dagli agenti insieme agli assistenti sociali visto che la coppia ha quattro figli minori.
Proprio le particolari attenzione che negli ultimi tempi l’uomo riservava alla figlia di 13 anni ha spinto la donna a chiedere aiuto. In primis la vittima si è rivolta al Parroco della sua Parrocchia (mai nominata nel corso della Conferenza Stampa per evitare ogni genere di possibile identificazione della famiglia) e poi alla Polizia.
La donna ha raccontato che anche prima del matrimonio, l’uomo le imponeva particolari pratiche sessuali e anche con altri uomini. Era lui stesso a procurare i partner della moglie, soprattutto extracomunitari e di colore che poi spiava mentre avevano rapporti sessuali con la moglie. E quando la donna rifiutava, il marito la picchiava con violenza.   

In alcuni casi, sempre secondo il racconto della donna, il marito costringeva il figlio di 8 anni ad assistere ai loro rapporti sessuali. Inoltre negli ultimi periodi, il 54enne ha iniziato a girare nudo in casa e a filmare la figlia 13enne quando era in bagno.
La donna ha raccontato anche di ricatti fatti alla ragazzi dal padre: niente soldi per il cellulare nuovo o per il sabato sera se non avesse convinto anche le amiche a farsi filmare nude insieme alla ragazzina.

Lascia un Commento