Salerno, corruzione alla commissione tributaria. Il commento del Procuratore Masini

Ha destato davvero scalpore l’indagine della Guardia di Finanza di Salerno che ha scoperto un perverso meccanismo basato sulla corruzione e che ha portato a 14 misure cautelari. Coinvolti due giudici tributari, 2 dipendenti amministrativi della Commissione Tributaria regionale, 6 imprenditori e 4 consulenti fiscali. 

Gli indagati avevano creato un sistema per pilotare le procedure e condizionare a favore degli imprenditori, l’esito di procedimenti tributari originati da accertamenti dell’Agenzia delle Entrate o dalla stessa Guardia di Finanza.

Le indagini sono ancora in corso. Questa mattina, la conferenza stampa. Barbara Albero ha raccolto il parere del Procuratore reggente di Salerno, Luca Masini

Luca Masini


Lascia un Commento