Salerno – Controlli della Capitaneria nelle pescherie e a mare

Controlli sulla corretta commercializzazione dei prodotti sono stati svolti dai militari della capitaneria di porto di salerno nelle pescherie salernitane, presso i punti vendita dei centri commerciali ed agli ambulanti. Le verifiche hanno portato alla contestazione di 3000 euro di sanzioni amministrative e al sequestro di circa 100 kg di prodotto ittico, che veniva venduto senza le informazioni sulla provenienza. Controlli sono stati eseguiti anche a mare con l’impiego delle motovedette dei comandi di Salerno e di Amalfi, contro i fenomeni della pesca a strascico sotto costa, della pesca con attrezzature non autorizzate, e della presenza dei segnalamenti agli attrezzi da pesca per scongiurare situazioni di pericolo. Sono stati sequestrato 4mila metri di rete da pesca poste all’imboccatura del porto di Cetara, alla foce del fiume Picentino e in località Fuenti di Vietri sul Mare. Contestualmente è stato elevato un verbale amministrativo di 4mila euro per la mancanza dei previsti segnalamenti delle reti. Infine una sanzione amministrativa di 100 euro è stata contestata al comandante di un peschereccio sprovvisto dei documenti di navigazione.

Lascia un Commento