Salerno, contro la dispersione scolastica il progetto triennale “Panthakù. Educare dappertutto”

Coinvolge 24 partner tra pubblici e privati per un valore complessivo di 600mila euro, il progetto triennale di Ai.Bi. Associazione Amici dei Bambini “Panthakù. Educare dappertutto”, che sarà presentato domani alle 11.00, presso la sede della Fondazione Carisal – Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana a Salerno. Si tratta di un progetto selezionato dall’Impresa Sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Selezionato insieme ad altri 85 in tutta Italia tra più di 800 presentati sul bando adolescenza, il progetto prevede tra gli elementi più innovativi un approccio relazionale, sistemico e intersettoriale che vede protagonisti gli alunni di 4 scuole secondarie di I° grado di Salerno, Santa Maria Capua Vetere (CE) e Castellammare di Stabia (NA), i loro insegnanti, le loro famiglie e le intere comunità dove vivono.

L’obiettivo è la lotta alla povertà educativa e alla dispersione scolastica, grazie alla promozione di una comunità educante, nella regione italiana – la Campania – con il maggior numero di minori che abbandonano i banchi di scuola troppo presto, ben il 22,2%, dato ISTAT 2013.  La conferenza sarà anche l’occasione per conoscere i partner regionali coinvolti nel progetto e illustrare le diverse attività che, da ottobre 2018 a settembre 2021, saranno realizzate nei tre comuni partner.

Lascia un Commento