SALERNO – Contrasto all’evasione fiscale, operazione della Finanza

Sequestrati dalla Guardia di Finanza denaro contante e un complesso di immobili adibiti ad attività commerciale, per un valore di complessivo di circa 5 milioni e 600mila euro, appartenenti ad un imprenditore della provincia di Salerno. La misura preventiva disposta dalla Magistratura salernitana è finalizzata a tutelare la posizione debitoria nei confronti del Fisco. Le Fiamme Gialle, attraverso un meticoloso controllo della documentazione e con specifici accertamenti, avrebbero scoperto che due imprese con sede nella Piana del Sele, riconducibili al medesimo imprenditore, sarebbero coinvolte in un sistema di frode all’IVA intracomunitaria effettuato mediante l’utilizzo di false fatture, meglio conosciuta come “frode carosello”. L’attività ispettiva si è conclusa con la segnalazione agli Uffici finanziari di una maggiore IVA accertata per circa 5 milioni di euro e con la ripresa a tassazione di costi non deducibili per oltre 24 milioni di euro. L’illecito risparmio d’imposta avrebbe consentito all’imprenditore di immettere in vendita merce ad un prezzo inferiore, rispetto a quello della concorrenza, con la conseguente manipolazione e distorsione del mercato di riferimento.

Lascia un Commento