SALERNO – Consorzio Sa2 annuncia nuova possibile crisi

Nel periodo natalizio, la provincia di Salerno potrebbe essere colpita da una nuova crisi dei rifiuti. E’ quanto sostiene il Consorzio Sa2, segnalando le difficoltà che in queste settimane subiscono i comuni salernitani nella gestione dello smaltimento dei rifiuti. La discarica di Savignano Irpino, dove si conferiscono rifiuti dai siti di trasferenza di Ostaglio o di Sardone, lavora con ritmi condizionati dal maltempo, per cui si registrano ritardi nello smaltimento anche di due o tre giorni. Inoltre, si legge in una nota del consorzio, conferire nella discarica irpina costa mille euro, a fronte dei 180 necessari a conferire nel Cdr, o dei 240 euro presso la discarica di Serre. Il Presidente del Consorzio Sa2, Dario Barbirotti, contro questa nuova eventuale crisi, propone di utilizzare l’impianto di Macchia Soprana a Serre, e in particolare la vasca 4, dove potrebbero essere smaltite 120mila tonnellate di rifiuti provinciali, con i conseguenti vantaggi economici e sociali.

Lascia un Commento