SALERNO – Consorzio Farmaceutico. L’impegno di Salvatore Memoli

Mi prendo impegno di salvare il Consorzio delle Farmacie Comunali e di garantire il servizio pubblico nei territori dei Comuni aderenti insieme alla tutela dei livelli occupazionali”. Così ha scritto oggi, in una missiva pubblica, il presidente del Consorzio, Salvatore Memoli. “Quando i Comuni pensarono all’istituzione delle Farmacie Comunali ebbero un’idea geniale e di forte impatto nell’ambito del welfare locale. Questo Consorzio in cui nessuno credeva è una realtà importante per cui sollecita appetiti incontrollati del mercato privato. Occorre investire una grande professionalità per isolare scelte gestionali e impostazioni di management obsoleti che stavano portando al disastro il Consorzio Farmaceutico Intercomunale”. Il Presidente Memoli ha annunciato l’ideazione di un progetto all’avanguardia per il rilancio della società e per l’efficienza dei servizi. Finora sono stati fatti tagli per oltre 1 milione di euro di spese “inutili” secondo Memoli, ovvero che affaticavano la gestione, impedendo un controllo trasparente delle spese di farmaci. L’obiettivo sarà quello di inserirsi nel mondo della sanità attivando e promuovendo servizi alle persone (assistenza a domicilio,autoanalisi,sostegno) trasformando le Farmacie Pubbliche in Negozi della salute e ambulatorio pubblico. Memoli pubblicamente affida fiducioso l’accertamento della verità alla Magistratura Salernitana.

Lascia un Commento