SALERNO – Confindustria, Maccauro a Enel. Avvieremo un’azione risarcitoria

Molte aziende della provincia di Salerno negli ultimi giorni hanno avuto continui blocchi della loro attività a causa delle interruzioni dell’energia elettrica fornita dall’’Enel. Lo ha denunciato il presidente di Confindustria Salerno, Mauro Maccauro, che ha annunciato un’azione risarcitoria collettiva in una lettera inviata a Fulvio Conti, amministratore delegato e direttore generale di Enel Spa. Nella missiva, divulgata da costozero.it, Maccauro evidenzia che è stato costretto a rivolgersi direttamente all’Ad di Enel per la gravità di una situazione che non “ha trovato fino a questo momento alcuna soluzione”. Maccauro ha fatto presente che per due giorni larga parte delle aziende della provincia di Salerno, in particolare nella Valle dell’Irno, nell’Agro Nocerino/Sarnese e nell’area di Cava dei Tirreni, si trova a dover fronteggiare un inatteso, improvviso ed enorme problema derivante dalla distribuzione di energia elettrica. Interruzioni, micro-interruzioni, cali di tensione hanno provocato un gravissimo pregiudizio alle Aziende. A molte di queste è stato chiesto, addirittura, di sospendere la produzione. Per il presidente di Confindustria Salerno i danni diretti e indiretti, come le ore di lavoro perdute, riavvio degli impianti, messa in sicurezza delle linee, sono ingentissimi e sono in via di quantificazione per un’azione risarcitoria collettiva.

Enel ha risposto al presidente di Confindustria Salerno affermando che nelle ultime 36 ore la rete elettrica della provincia di Salerno è stata interessata da diverse interruzioni di energia dovute a guasti accidentali che si sono verificati prevalentemente su linee di media tensione in cavo interrato. Secondo la società “attualmente tutti i guasti sono chiusi e non vi sono clienti privi di elettricità”. I tecnici tuttavia sono al lavoro per riparare le linee e le cabine elettriche danneggiate. In riferimento alle dichiarazioni del Presidente di Confindustria Salerno Enel dice di comprende le critiche e si scusa per i disagi arrecati alla clientela.

Lascia un Commento