Salerno, condannato 42enne per l’omicidio della madre

E’ stato condannato a 10 anni di reclusione il 42enne Gaetano Caraccio, che a dicembre di un anno fa uccise la madre strangolandola al termine di una lite nel loro appartamento di via Tafuri a Salerno. La madre, Vittoria Natella, aveva 74 anni. La sentenza, come riporta oggi il Mattino, è stata pronunciata alcuni giorni fa dal Giudice dell’udienza preliminare del tribunale di Salerno Vincenzo Pellegrino che, al termine del processo con rito abbreviato, ha riconosciuto all’uomo la seminfermità mentale.

Anche il pm Elena Cosentino, al termine della sua requisitoria, aveva chiesto il minimo della pena e la concessione delle attenuanti generiche.

Gaetano Caraccio, reo confesso del delitto, aveva chiesto perdono per il raptus di follia che lo portò a strangolare l’anziana madre.

Lascia un Commento