Salerno: Concorso per addetti a video-terminali al Ruggi, indagini della Procura

Indagini della Procura di Salerno sarebbero state avviate sul concorso riservato ai disabili, per l’assunzione di otto addetti ai videoterminali all’Azienda ospedaliera universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona”, in convenzione con il Centro provinciale per l’impiego. La notizia oggi viene anticipata dal quotidiano Metropolis Salerno secondo cui nel mirino dei magistrati inquirenti sarebbe finita in particolare la posizione del figlio di un responsabile del personale che sarebbe tra i vincitori del concorso. Attualmente nessuno dei vincitori è stato assunto, ma si cercherebbe di fare luce sulle modalità con cui sono stati scelti i destinatari degli otto posti a disposizione.

Nel mirino dei magistrati salernitani, sempre secondo quanto scrive Metropolis, ci sarebbero anche alcuni sindacalisti della Rsu che sarebbero stati informati dell’anomalia prima che venisse indetto il bando e la commissione che doveva decidere sui concorrenti dimessasi qualche giorno prima delle prove concorsuali. La procura indaga dopo un esposto presentato dal sindacato autonomo dei professionisti della medicina (Sapmi). Per gli investigatori ci sarebbe un conflitto di interessi tra i partecipanti al concorso e la dirigenza del Ruggi.

Lascia un Commento