SALERNO – Comune, dipendenti licenziati. Il commento di De Luca

La nuova Italia nasce anche dal rigore. In un paese nel quale è a molti difficile licenziare anche i ladri conclamati, proprio ieri a Salerno abbiamo licenziato due assenteisti. Per rispetto di chi il lavoro non ce l’ha, e per riaffermare la legge dei diritti e dei doveri, al di là di ogni liturgia pseudo-sindacale”. E’ il secco commento del sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, alle richieste di chiarimento avanzate dai sindacati in seguito alla notizia dell’avvio delle procedure di licenziamento avviate dall’amministrazione comunale del capoluogo nei confronti di due dipendenti assenteisti. De Luca ha continuato ricordando anche il caso del medico di Bergamo che invece di essere in corsia all’ospedale, dove pure risultava, è stato sorpreso su un campo da tennis. “È una delle tante immagini contraddittorie dell’Italia, ha detto De Luca, drammi sociali, precarietà, fabbriche che chiudono e poi parassiti a tutto campo».

Lascia un Commento