SALERNO – Commozione ai funerali di Assunta Bova, la 77enne uccisa dal figlio nel rione Petrosino

Si sono svolti questa mattina i funerali di Assunta Bova, la 77enne uccisa a coltellate dal figlio, Vincenzo Aulisio (nella foto) 40enne con problemi psicologici, lo scorso giovedì nel rione Petrosino a Salerno. Il rito, officiato da Don Benedetto D’Arminio nella Chiesa di San Paolo, è stato un’occasione per ricordare ancora con grande shok e commozione quanto improvvisamente accaduto quella tragica mattina. Secondo quanto emerso dall’autopsia svolta ieri dal medico legale Giovanni Zotti, Aulisio avrebbe colpito la madre nel sonno ben 76 volte, la donna si sarebbe destata per difendersi ma la furia di quel figlio difficile l’ha travolta lasciandola esanime. Il mercoledì sera i due avevano litigato. “Tornò dal circolo dove giocava a carte in serata e prima di andare a dormire, avevano discusso- ha rivelato una vicina- era una brava donna, un modello ed ha sempre cercato di aiutare Vincenzo”.
Anche il parroco, durante l’omelia, ha ricordato il velo di tristezza ed inquietudine che la donna aveva negli occhi per la difficoltà che scaturivano dal vivere quotidiano con un figlio depresso ed incontrollabile, poi diventato un assassino. “Essere madre comporta sacrificio- ha detto il sacerdote- questa donna si è sacrficiata, diventando addirittura una martire”.

Lascia un Commento