Salerno, il commissario del Convitto Nazionale Tasso chiede la riunificazione con l’omonimo liceo

L’unione fa la forza, anche quando si tratta di scuole. Ne è convinto il commissario del Convitto Nazionale Statale Tasso di Salerno, Pasquale Cuofano che ha chiesto la riunificazione con l’omonimo liceo classico fondato nel 1811 direttamente da Gioacchino Murat.

Le due istituzioni un tempo erano un tutt’uno, ma nel 1923 il liceo classico statale Torquato Tasso di Salerno fu separato dal Convitto, prima solo amministrativamente e poi anche “fisicamente” quando fu pronta l’attuale storica sede di piazza San Francesco. 

Oggi, il commissario straordinario del convitto, Pasquale Cuofano, chiede la riunificazione così da poter consentire una sinergia di intenti, sia nel campo dell’educazione che dell’istruzione, lascianto come unica guida quella del dirigente scolastico del liceo classico statale Tasso.

La proposta è finalizzata all’attivazione di servizi qualificati per la migliore fruizione dell’offerta formativa, ma anche ad arginare il continuo calo degli iscritti e degli organici.

La proposta è stata presentata agli organi competenti, in primis Regione Campania e Comune di Salerno a cui spetterà decidere se riunire i due istituti o lasciarli separati nonostante le problematiche.

Lascia un Commento