Salerno – Coldiretti pronta per gli orti d’Italia e la grande distribuzione

La Coldiretti di Salerno è pronta a sperimentare “Orti d’Italia” anche nel territorio salernitano. Si tratta di un accordo teso a valorizzare i prodotti di eccellenza che arrivano da piccole aziende che non sono in grado di rifornire la grande distribuzione. L’annuncio è stato fatto, nel corso della convention Acli, dal presidente di Coldiretti, Vittorio Sangiorgio che ha parlato della volontà di creare una partnership con il Consorzio Qualità Salerno che riunisce i venti concessionari del centro Agroalimentare di Salerno.
“Orto d’Italia” è il marchio che identifica la frutta e la verdura dei produttori aderenti al progetto e finora unisce 13 mercati nazionali quelli di Bologna, Roma, Firenze, Genova, Milano, Torino, Brescia, Bergamo, Treviso, Udine, Verona, Cagliari, Pescara. "L’accordo, secondo Sangiorgio, consentirebbe di accorciare la filiera, tagliando i passaggi intermedi che appesantiscono i costi, consentendo di arrivare direttamente sui mercati all’ingrosso e di valorizzare al meglio la qualità del prodotto. Negli ultimi dieci anni, osserva Sangiorgio, l’entrata a regime del nuovo Centro agroalimentare ha consentito di rilanciarne l’operatività e ribadire il loro ruolo strategico ed irrinunciabile. Si tratta adesso di rafforzare la collaborazione che da sempre ha portato vantaggi sia alle aziende che ai consumatori. Bisogna fare del Centro agroalimentare una piattaforma della qualità, accorciando la filiera e valorizzando le produzioni del territorio".

Lascia un Commento