SALERNO – Coldiretti plaude al sequestro di pomodoro

La Coldiretti rivolge un plauso ai carabinieri del nucleo antisofisticazioni di Salerno per il sequestro al porto di Napoli e in alcuni depositi dell’agro nocerino sarnese di oltre 1300 quintali di falso pomodoro San Marzano dop per un valore commerciale di circa 60mila euro. Coldiretti evidenzia che non si tratta del primo caso, e che  complessivamente l’inganno vale 60 miliardi di euro solo all’estero, dove 2 prodotti italiani su 3 sono falsi. L’accaduto, per la Coldiretti, ripropone la necessità di completare l’iter normativo del Disegno di Legge sull’etichettatura obbligatoria dell’origine degli alimenti. La norma approvata ha incassato l’ok definitivo della Commissione Agricoltura del Senato e attende il via libera definitivo della Camera. Il testo prevede che per i prodotti alimentari non trasformati dovrà essere indicato il Paese di produzione. Per quelli trasformati l’indicazione riguarderà il luogo in cui è avvenuta l’ultima trasformazione e il luogo di della materia prima agricola prevalente utilizzata per i prodotti.

Lascia un Commento