Salerno: Coldiretti, gravi ritardi della regione per istruttorie domande di aiuto

In una nota la Coldiretti Salerno mette in evidenza i ritardi della Regione Campania in merito alle istruttorie delle domande di aiuto offerte dal Piano di Sviluppo Rurale presentate dalle aziende agricole. “I bandi sono ormai chiusi dal 18 settembre 2013 e, ad oggi, – si legge nella nota – la struttura regionale non ha ancora nemmeno predisposto le graduatorie provvisorie”. La Coldiretti ricorda che tanti agricoltori hanno fatto affidamento sui Piani di Sviluppo Rurale per realizzare una serie di investimenti, e che a tutt’oggi dalla Regione Campania non hanno ricevuto alcuna risposta. “Numeri gravissimi – si legge nella nota –  se si tiene conto che l’iter di istruttoria avrebbe dovuto concludersi entro 110 giorni dalla chiusura del bando”. Per presidente provinciale di Coldiretti Salerno, Vittorio Sangiorgio, si tratta “dell’ennesimo schiaffo ai giovani che non vogliono andar via da questa terra, che inutilmente si battono contro i mulini a vento della burocrazia”.

Lascia un Commento