SALERNO – Claps, incidente probatorio. Confronto tra periti sul Dna di Restivo

Terza udienza, oggi, dell’incidente probatorio sul caso Claps. Al Tribunale di Salerno, il confronto tra i periti sulla “prova regina”: la presenza del Dna di Danilo Restivo, unico indagato per la morte della ragazza potentina Elisa Claps, sul corpo della vittima. Presenterà il suo lavoro, il professore Vincenzo Pascali, ordinario di medicina legale all’Università Cattolica del Sacro Cuore, la cui perizia, che ha escluso la presenza di Dna di Restivo, fu bocciata dai pm che indagano sull’omicidio. A presentare i loro risultati anche il comandante Giampietro Lago, del Ris di Parma, e il maggiore Andrea Berti del Ris di Roma i cui esami hanno accertato la presenza del Dna di Restivo sul corpo della ragazza. Il professor Pascali, entrando in tribunale questa mattina non ha rilasciato dichiarazioni sull’esito della perizia del Ris di Parma e di Roma, ma ha detto di aver lungamente atteso questa udienza. Intanto il legale di Danilo Restivo, Mario Marinelli, ha annunciato che non presenterà osservazioni oggi nel corso dell’udienza.

Lascia un Commento