SALERNO – Cirielli: «Il Pdl è finito. Noi rappresentiamo il territorio»

«Il Pdl è un partito finito che non premia il territorio e le scelte democratiche. Berlusconi è un signore di 76 anni che sul piano politico non può più fare chissà cosa». Edmondo Cirielli, tra i fondatori di “Fratelli d’Italia-Centrodestra Nazionale”, il movimento fondato da Guido Crosetto, Ignazio La Russa e Giorgia Meloni, a RADIO ALFA parla della nuova avventura elettorale e spiega i motivi che lo hanno indotto a lasciare il Pdl confluendo nel nuovo soggetto politico. «Noi volevamo le primarie – ha ricordato – ed una leadership affidata al segretario Angelino Alfano. Ma ancora una volta ha prevalso il personalismo di Berlusconi«. Sul piano locale l’ex presidente della Provincia si è soffermato anche sulla crisi interna al suo ex partito. «Non ho nulla contro Mara Carfagna – ha detto – ma si è sempre occupata poco del partito a Salerno e chissà cosa riuscirà a fare ora. Russo è un amico e gli voglio bene ma ha scelto lui di restare nel Pdl ed ora non può lamentarsi». Infine non è mancata la stoccata al sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca. «Il sindaco più amato d’Italia? Ognuno è libero di scegliere da chi farsi governare. Ma il declino della città è sotto gli occhi di tutti». 

Ascolta l’intervento in podcast

 

Lascia un Commento