SALERNO – Chiusura uffici postali, i sindaci fanno irruzione al Grand Hotel

Momenti di tensione questa mattina al Grand Hotel Salerno dove era in corso un convegno organizzato da Poste Italiane. Diciassette sindaci dell’area dell’Alto Sele e del Cilento hanno fatto irruzione nella sala per far sentire la loro voce sulla chiusura, prorogata al 28 dicembre, degli uffici postali in 37 comuni salernitani. Tensione tra i primi cittadini, i dirigenti di Poste Italiane e il servizio d’ordine dell’hotel del lungomare cittadino. Intorno a mezzogiorno, dopo mezz’ora di vana attesa, hanno fatto irruzione nella sala e, uno ad uno, hanno esposto le problematiche che la chiusura degli uffici postali comporterà nei loro centri. «Siamo pronti – ha detto Natalino Barbato, sindaco di Stio Cilento – a chiedere ai nostri cittadini di ritirare tutti i loro risparmi dagli uffici postali»

Lascia un Commento