Salerno, chiesti sei mesi di carcere per gli imputati nel crollo di Piazza della Libertà

Sei mesi di reclusione per tutti. E’ la richiesta avanzata ieri dalla Procura di Salerno per i nove imputati nel processo per i crolli verificati nel cantiere di Piazza della Libertà, a Salerno. 

Il processo vede imputati tecnici comunali ed imprenditori. A darne notizia il quotidiano Le Cronache

Il cedimento dei dodici pilastri, a luglio di cinque anni fa, secondo l’accusa sarebbe imputabile all’imperizia degli imputati chiamati a rispondere dei reati di rovina di edifici e di violazioni delle procedure nelle zone sismiche. La prossima udienza si terrà il 18 settembre.

Lascia un Commento