SALERNO – Centrale del Latte in vendita?

Si annuncia una seduta del consiglio comunale di Salerno abbastanza infuocata. Venerdì, a Palazzo di Città, faranno il loro “esordio” politico anche i nuovi componenti della opposizione, i consiglieri che, nelle ultime settimane, hanno abbandonato i banchi della maggioranza per transitare in quelli del centro destra. Fezza, Stasi, Falcone e Ciccone vanno ad aumentare le cifre dell’opposizione che, al momento, resta ancora senza un capo gruppo, una guida unica.
La tenuta e l’unità delle truppe del centro destra si misureranno, immediatamente, su alcuni punti all’ordine del giorno. Primo fra tutti quello che riguarda il nuovo piano case per il Comune di Salerno: dopo l’approvazione del PUC, si entra nel vivo, con le numerose domande presentate dai privati, per avviare costruzioni e lottizzazioni sul territorio comunale, per un totale, almeno per il momento di circa 2.000 nuovi appartamenti. Si tratta, come dicevamo, di richieste giunte da società ma anche da cooperative e si inquadrano nella previsione, contenuto nel documento di Programmazione Edilizia, di 5.000 nuove case in tutto il comune capoluogo.
Il Consiglio Comunale di Salerno sarà chiamato anche a decidere sulla eventuale vendita di quelle società, a partecipazione pubblica, che offrono solo servizi e non rispondono ad una funzione sociale. Tra queste potrebbe essere inserita la CENTRALE DEL LATTE di SALERNO che, a ben guardare, svolge una funzione tipica di una società privata, commercializzando prodotti e ricavandone profitti. Secondo l’interpretazione portata avanti dagli uffici del Comune di Salerno la funzione sociale della Centrale consisterebbe nel sostegno, economico e non solo, che l’azienda di Via Monticelli fornisce alle attività sportive e culturali che si tengono sul territorio. Una versione che non convince tutti e, così, venerdì qualche consigliere comunale proporrà la vendita a privati della Centrale del Latte.

tratto da www.agendapolitica.it

Lascia un Commento